Obidos: cosa vedere tra le mura del castello3 min read

Volete sapere cosa vedere a Obidos? Se vi dicessi che è racchiuso dentro le mura di un castello? E se vi dicessi che la sera passa un furgoncino col pane appena sfornato che inonda di profumo tutto il paese?

Ma partiamo dal principio

Durante la stesura dell’itinerario per la mia settimana in Portogallo ero decisa a trovare qualcosa di insolito. Mi sono imbattuta in Obidos per caso, cercando informazioni in rete e mi sono immediatamente innamorata di questo luogo.

Obidos è davvero un piccolo gioiello del Portogallo. Questo paesino merita una visita, merita di essere calpestata in ogni viuzza, merita di essere fotografata in ogni angolino, merita di essere vista dall’alto delle mura.

Ma quindi? Cosa c’è da vedere tra le mura del castello?

Questo piccolo borgo si visita tranquillamente in poche ore, ci sono infatti solo due strade principali e molti vicoletti che le collegano. In diversi punti del paese è possibile salire le scale che portano alle merlature delle mura e da qui fare l’intero anello per avere una visuale dall’alto a 360 gradi su Obidos e la campagna attorno. Le casette bianche bordate di giallo o di blu, con le loro porticine colorate circondate da fiori, i tetti rossi e le merlature del castello, vi faranno tornare indietro nel tempo.

Perdete tempo a fare shopping nei negozietti di souvenir lungo la via centrale e a fare due chiacchiere con i locali, appena sapranno che siete italiani, non perderanno tempo a raccontarvi le loro avventure nel Bel Paese. Respirate i colori di questa piccola cittadina autentica e beveteci su con una Ginja, liquore di ciliegia che nasce proprio tra queste mura. E seguite il vostro fiuto, alle 17 passa il panettiere per rifornire i ristoranti, questa è una soffiata mica da poco!

Come arrivare a Obidos

Obidos si trova a nemmeno un centinaio di chilometri da Lisbona. Chi è in visita alla città può tranquillamente fare una gita fuori porta in giornata o noleggiando una macchina o addirittura arrivando con l’autobus, ovviamente la differenza sta nelle tempistiche e nella libertà di movimento, che ve lo dico a fare – e che vi dico a fare della mia preferenza!

Con un po’ più di spirito si raggiunge Obidos da Porto in un paio d’ore di macchina, i mezzi pubblici ve li sconsiglio in questo caso perchè con molta probabilità si dovranno fare dei cambi e aspettare delle coincidenze.

Chi è solo di passaggio, può parcheggiare appena fuori dalle mura, vicino ad un ingresso – quello principale è interamente ricoperto di azulejos. A chi invece decide di passare una notte qui e arriva con la macchina propria – o a noleggio – consiglio di prenotare un alloggio con posto auto, vi verrà così dato uno speciale Pass per poter entrare all’interno delle mura. Certo, l’ingresso è un po’ complicato, le mura ai tempi sono state costruite per far passare le carrozze e i cavalli, ma superati quei cinque minuti di panico e un po’ indietro, un po’ avanti, prima, retro, prima, va tutto liscio, sarete pronti anche voi a innamorarvi di questo luogo d’altri tempi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *